Close

News

Romano, Fabio e Andrea Sghedoni raccontano Kerakoll

Fabio, Romano e Andrea Sghedoni

Da piccola azienda di adesivi, nata a Sassuolo, in provincia di Modena, nel lontano 1968 grazie all’intuizione geniale di Romano Sghedoni, a colosso internazionale. Storia di Kerakoll, incentrata su innovazione e sostenibilità. Perché solo pensando all’ambiente abitativo e al suo impatto sull’ambiente e sulle persone si possono disegnare nuove pagine di futuro. Per FARE INSIEME – Storie di imprese, persone e comunità Giampaolo Colletti intervista Romano, Fabio e Andrea Sghedoni.

«Lei vuol sapere l’inizio della nostra storia? È un bel curiosone, eh». Scherza al telefono Romano Sghedoni, fondatore e attuale Presidente di Kerakoll, impresa emiliana che nei decenni si è trasformata in un colosso internazionale dal cuore verde. In realtà la sua storia è assai nota e racconta un percorso intrapreso ostinatamente in direzione contraria. In fondo così è stato per questo giovane con tanti sogni nel cassetto. A soli diciannove anni decide di seguire il fratello nella sua mesticheria ambulante. Invece di avere il negozio fisso, lui va dai clienti: falegnamerie, officine meccaniche, attività aperte dagli imbianchini, tutte legate all’acquisto delle vernici. «Io sono andato con lui per imparare a vendere questi prodotti. Questo lavoro l’ho fatto per dieci anni, ma me lo sentivo un po’ stretto. Non che io fossi esaltato, ma volevo fare di più, anche se non sapevo bene cosa. Poi un bel giorno, in un bar di Sassuolo, un mio amico mi dice che aveva visto degli speciali barattoli sullo scaffale di un ferramenta a Bologna. Barattoli di colla per piastrelle. Quando l’ho sentito mi sono illuminato», afferma Romano Sghedoni, 84 anni e presidente di Kerakoll Group.

Ascolta il podcast o leggi l’articolo completo.

Photocredit: Giacomo Maestri e Francesca Aufiero